FOCUS - Luc Castaignos

Andare in basso

FOCUS - Luc Castaignos

Messaggio Da Vikingo il Mer Apr 27, 2011 9:28 am



Fonte: GenerazionediTalenti.com

Nome: Luc Castaignos
Data di nascita: 27 - Settembre - 1992
Altezza: 1,88 m
Peso: 79 kg
Ruolo: Attaccante

Con Castaignos si sono scomodati paragoni illustri, una volta salito alla ribalta, paragoni che, una volta riferiti al ragazzo, hanno strappato sorrisi e moti d'orgoglio come è possibile immaginare. Al suo nome sono state accostate squadre di grande livello che avrebbero sondato il terreno e visionato il calciatore a più riprese, si parla di giganti della Premier League come l'onnipresente (sui calciatori giovani e promettenti) Arsenal del Mastermind Arsene Wenger ma anche il Liverpool su sollecitazione di Rafa Benitez che, una volta passato all'Inter, avrebbe stimolato la dirigenza di Palazzo Durini a inserirsi nella lotta per aggiudicarsi le prestazioni del calciatore orange. Fatta doverosa premessa su cosa è successo e cosa sta succedendo attorno al calciatore, vediamo chi è Castaignos.

CARRIERA:

Il centro del Mondo di Castaignos è Rotterdam: figlio di padre francese e madre del Capo Verde, inizia a calcare i campi di calcio da tenera età, principalmente nella sua città natale, Schiedam, facente parte dell'area Metropolitana di Rotterdam appunto, città che ospita alcuni dei mulini a vento più vecchi dell'Olanda oltre ad essere rinomata per il suo Gin. Di ubriacante, però, il piccolo Luc ha soltanto la passione e attitudine per il calcio che inizia a divenire seria indossando la maglia di una squadra amatoriale, l'Excelsior '20. Il suo percorso di formazione subisce una vertiginosa ascesa quando, nel 2006, si addentra nella città di Rotterdam indossando per una stagione la maglia dello Spartaan '20: viene notato dal Feyenoord, da colosso della città molto attivo nel fare scouting presso squadre cittadine minori, e subito inserito nel proprio quadro giovanile. Dopo appena un anno di permanenza, capite le sue potenzialità, firma nell'ottobre 2008 il suo primo contratto da professionista della durata triennale.
L'esordio in prima squadra porta alla statistica la data del 24 - Settembre - 2009 e un nome esotico come compagine avversaria: era il secondo turno della KBVN Beker, coppa di lega Olandese, il Feyenoord affrontava la non proibitiva sfida contro l'Harkemase Boys (terminata 5 a 0 per i ragazzi di Rotterdam). Al minuto 73 Castaignos entra al posto di un altro golden boy dell'Eredivisie, quel Leroy Fer che ha solleticato il palato di tante squadre negli ultimi 2 anni.
Ancora un po' di statistica nella stagione 2009/2010 con l'esordio ufficiale in campionato disputando 8 minuti contro l'FC Groningen.
Nella successiva stagione il Feyenoord rimane senza "El Pistolero" Makaay, ritiratosi ufficialmente dal calcio, con la forte esigenza di intervenire sul mercato per sostituire un attaccante di quella pasta. L'immobilismo, dettato anche da una difficoltà economica, porta soltanto innesti dalle giovanili e investimenti (sempre su giovani) low-cost. Nessun attaccante di livello. L'allenatore Been non si scompone e fa di Castaignos il terminale offensivo titolare della sua formazione venendo ripagato a suon di goal dal giovane Luc che sarà capocannoniere della squadra. Il Feyenoord è costretto a disputare il torneo con molti under-20 titolari e sta passando una stagione difficile.

NAZIONALE:

L'essere "Multinazionale" di Castaignos gli può consentire diverse scelte dal punto di vista delle Nazionali da rappresentare. Sebbene abbia sempre giocato con la maglia Orange nelle varie selezioni giovanili per il futuro non ha mai chiuso l'ipotesi, in caso di chiamata, di rappresentare la Francia. Sostanzialmente ha sempre demandato alle diverse federazioni l'idea se convocarlo oppure no.
Il suo astro è sempre stato fulgido nel panorama giovanile ma se bisogna trovare un momento in cui si è palesato a persone diverse dai soli addetti ai lavori questo è sicuramente l'Europeo U-17 disputato nel 2009 in Germania. E' risultato come capocannoniere del torneo (3 le reti segnate, a pari merito con il tedesco Thy) e ha trascinato l'Olanda fino alla finale persa poi contro i Tedeschi, segnando il goal del momentaneo vantaggio (il risultato finale sarebbe stato poi 2 a 1 per la Germania dopo l'Over Time). Ad oggi è il miglior marcatore della storia dell'U-17 olandese con 13 reti.
I Teutonici, ancora una volta, sulla sua strada nella serata d'esordio con la selezione U19: questa volta un pareggio con sua doppietta finale.

CARATTERISTICHE:

In quanto attaccante sin da piccolo è stato un realizzatore molto abile e prolifico, sfruttando il senso del goal e la capacità di procurarsi occasioni di realizzazione e di farsi trovare al momento giusto al posto giusto. Questa caratteristica è senza dubbio molto apprezzata da chiunque abbia potuto osservarlo giocare ma sicuramente non è l'unico pregio del ragazzo che ha un bagaglio fisico e tecnico invidiabile a supporto del suo essere calciatore. Basterebbe soffermarsi sulla struttura fisica la quale comunque rischia di trarre in inganno, potendo far immaginare un atleta reso lento e goffo alla statura mentre in realtà è incredibilmente veloce palla al piede e ha proprietà tecnica e comprensione dell'azione da regista. Un mix formidabile, già visto sui rettangoli verdi, al quale si aggiunge la predisposizione al gioco di squadra non solo durante la fase offensiva ma anche in ripiegamento difensivo.





avatar
Vikingo
Admin

Messaggi : 49

Tornare in alto Andare in basso

Re: FOCUS - Luc Castaignos

Messaggio Da » Daniyel il Mer Apr 27, 2011 4:04 pm

Su Sportitalia vidi il mondiale U17, e mi fece impressione subito questo ragazzo. Sembrava (e sembra) avere un altro passo rispetto agli altri pari età. Dopo 2 anni, mi fa piacere che Castaignos venga da noi. Speriamo che faccia grandi cose.
avatar
» Daniyel

Messaggi : 11

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum